articolo precedente
articolo successivo

Diario

Natale 2015: uno spunto di riflessione

15 dicembre 2015,

di Concerto,

letto 1383 volte.

natale-cut

Qualche anno fa, un amico e collega copywriter, mi confessò che dal suo punto di vista, in occasione delle feste, chi fa il nostro mestiere non poteva esprimersi con un “tanti auguri”. Questo assunto mi è sempre sembrato corretto perché da un carpentiere delle parole ci si aspetta una costruzione un po’ più complessa e magari anche sostanzialmente creativa. Ma oggi, guardandomi intorno, leggendo i giornali o ascoltando le notizie dei Tg, mi chiedo se non ci siamo caricati di tanti fardelli un po’ inutili. Mi sembra che il senso più intimo e più vero della nostra esistenza si stia smarrendo.

E allora che fare? Un po’ di pulizia, un po’ di ordine e un sano passo indietro.

E quindi a tutti voi: tanti auguri.

Autore del post

Articolo scritto da Concerto

Vedi anche...

Torna al diario